Cooking Time
Finger Food Senza categoria

Sagne incannulate finger food

Oggi vi lascio una ricetta di cui sono particolarmente orgogliosa: le sagne incannulate finger food.

Ho provato questo particolare formato di pasta pugliese grazie alla collaborazione con il Pastificio Abatianni e questa è la seconda ricetta che ho preparato con le sagne.

L’idea per questa ricetta mi è venuta guardando immagini sul web e ho pensato di utilizzare le sagne incannulate in una versione alternativa trasformandole in un finger food. Cosa ne dite?

Per friggere io utilizzo sempre una padella tipo questa

Inoltre vi ricordo che potete contribuire a sostenere il mio blog con i vostri acquisti su amazon cliccando sull’apposito link che si trova nella colonna di destra ——->

Vi lascio alla ricetta!!

Ingredienti per preparare le sagne incannulate finger food

(per due persone):

  • 100 grammi di ricotta di pecora
  • 10 grammi di pistacchi tritati
  • 2 falde di peperoni gialli grigliati
  • 2 falde di peperoni rossi grigliati
  • 2 sagne incannulate
  • olio per friggere q.b.

Procedimento:

Per preparare le sagne incannulate finger food iniziate tagliando le falde di peperoni a cubetti. Setacciate la ricotta di pecora e ponetela in una ciotola o in un piatto fondo. Unite i peperoni a cubetti tenendone alcuni da parte per la decorazione del piatto e mescolate. Trasferite il composto così ottenuto in frigorifero e passate alla preparazione della sagne. Ponete una padella sul fuoco e scaldate l’olio per friggere, prendete due sagne e taglietele a metà. Quando l’olio avrà raggiunto la giusta temperatura friggete le sagne per pochi minuti poi fatele sgocciolare su carta da cucina. Salate leggermente e passate alla composizione del piano. Realizzate delle quenelle di ricotta, disponetele su un piatto piano e decorate a piacere. Servite le sagne incannulate finger food immediatamente.

Buon appetito!

Difficoltà: facile

Se la ricetta per preparare le sagne incannulate finger food vi è piaciuta e volete restare sempre aggiornati vi aspetto anche sulla pagina facebook dedicata al blog. Cliccate ‘mi piace’ e continuate a seguirmi.

Print Friendly, PDF & Email

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.