Cooking Time
Antipasti Idee Pesce

Crostini con sarde in saor “rivisitate”

I crostini con sarde in saor “rivisitate” sono la mia proposta per un antipasto sfizioso e perfetto per utilizzare uno dei super food di questo Natale con un occhio alla tradizione e uno alla semplicità!

Prima di buttarmi a capofitto in cucina per i vari preparativi in vista del Natale, voglio lasciarvi un’idea per un antipasto semplice, gustoso e perfetto per chi ama i sapori decisi: crostini con sarde in saor “rivisitate”. Ho preparato questi crostini dopo che ANCIT (Associazione Nazionale dei Conservieri Ittici e delle Tonnare) mi ha chiesto di realizzare una ricetta che avesse come protagoniste le sardine in scatola, una valida alternativa alle sardine fresche.

Sapevate che le sardine, una delle varietà di pesce azzurro più ricche di Omega 3, sono un vero super food? Questi pesciolini contengono anche svariati oligoelementi, vitamine, proteine e sali minerali, motivo per cui il loro consumo è consigliato anche dai dietologi e dai nutrizionisti. Le sardine in scatola, oltre ad essere particolarmente economiche, sono dei preziosi alleati per il benessere della pelle e degli ormoni, grazie alla presenza al loro interno di selenio e iodio.

Gli Omega 3 sono validi alleati non solo per mantenere in buono stato il cervello e le sue cellule, ma anche per proteggere il sistema cardiocircolatorio. L’elevata quantità di proteine permette di rafforzare il tono muscolare e l’umore e non va dimenticato che le sardine sono uno dei pochi pesci che contiene vitamina D, fondamentale per migliorare l’assorbimento del calcio, motivo per cui questo alimento è indicato per la buona salute delle ossa. Spero di avervi incuriosito, se volete scoprirne di più su questo e molti altri elementi vi consiglio di dare un’occhiata al sito www.tonno360.it.

Vi lascio di seguito la lista degli ingredienti. La ricetta completa potete trovarla cliccando qui

Ingredienti:

  • pane per crostini q.b.
  • 1 confezione di sardine sott’olio
  • 100 g di cipolla bianca
  • 1 bicchierino di vino bianco secco
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • uvetta q.b.
  • 2 cucchiai di aceto di vino bianco
  • 1 cucchiaio di olio
  • sale q.b.    

Print Friendly, PDF & Email

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.